Come avrai notato dal tuo WebPanel, da qualche giorno php 7.2 è disponibile per tutti i servizi di hosting condivisi e cloud hosting dedicati di Ergonet.

Con l’avvento della versione di php 7, c’è stato un miglioramento della velocità di gestione delle richieste per secondo da parte delle applicazioni di quasi il 300% e con php.7.2 riscontriamo un ulteriore 15% di miglioramento rispetto alla versione 7.1. I miglioramenti riguardano però anche la sicurezza, con l’introduzione di algoritmi di hashing delle password (Argon2) e librerie di crittografia (Libsodium) davvero all’avanguarda nel settore dei linguaggi di programmazione.

Partendo dalla versione 5.0 fino alla 7.2, l’evoluzione dell’interprete php è stata davvero stupefacente. Sono state davvero tante le versioni rilasciate in questo lasso di tempo, parliamo di un’evoluzione di quasi quindici anni.

E da quindici anni c’è sempre stata una costante: è stato sempre necessario chiedere al tuo provider di poter provare il tuo sito web con una nuova versione di php. E non sempre la risposta è stata positiva vero?

Perché tanti hosting provider aspettano?

La risposta a questa domanda è molto semplice, per questioni di manutenzione, compatibilità e richiesta.

Manutenzione

Partiamo dalla manutenzione, il problema più oneroso per il provider di hosting.

Aggiungere una nuova versione di php su un web server in produzione non è una cosa da poco. Parliamo di un intervento di manutenzione ordinaria certo, che però deve essere testato, pianificato, distribuito per il nuovo provisioning dei server, integrato con i pannelli di controllo e così via.

Per questo motivo la maggior parte degli hosting provider, rende disponibile la nuova versione di php esclusivamente sulla nuova linea commerciale dei servizi di hosting. Integrarla sui “vecchi server” viene infatti ritenuto troppo dispendioso e pericoloso per il provider.

Così succede, anche dopo diversi anni che la nuova versione di php è stata resa disponibile, che non ci sia alcuna possibilità di utilizzarla. A meno che si accetti un cambio di piattaforma di hosting che spesso prevede anche un aumento del costo del servizio annuale.

La soluzione a questa problematica è cercare di avere una piattaforma di hosting progettata per essere agile e velocemente aggiornabile, che rispetti tutti gli standard del sistema operativo utilizzato e su cui le personalizzazioni eseguite non portino all’impossibilità di eseguire gli aggiornamenti. Non è facile e richiede del sacrificio, in particolare in termini di sviluppo, ma porta a grandi risultati.

Compatibilità

Passiamo alla compatibilità, il motivo più comune.

Php 7.2 è uscito a Novembre 2017 ma, se prendiamo WordPress come esempio, solo a Febbraio 2018 è stata rilasciata una versione compatibile con questa versione di php. Attenzione però, parliamo di compatibilità del core di WordPress e non sicuramente dei plugin, neanche dei più blasonati.

Succede di conseguenza che nel momento in cui esce una nuova versione di php, quasi alcun software è compatibile con la stessa. E’ davvero raro che gli sviluppatori si muovano per tempo e adattino i loro software alle nuove versioni di php, solitamente è un lavoro che viene quasi sempre rimandato dopo l’uscita della versione stabile, superate le fasi di test (alpha, beta e Release Candidate).

Richiesta

Infine veniamo alla richiesta, strettamente legata alla compatibilità.

Appena uscita la versione 7.2 a Novembre 2017, davvero pochissimi clienti hanno richiesto di poter utilizzare questa versione di php perchè nessun CMS o applicazione web era ancora compatibile con la stessa. Con l’uscita della versione 4.9.4 di WordPress a Febbraio 2018, sono cominciate le prime richieste, ma chi utilizza esclusivamente il core del cms senza alcun plugin? Ecco che effettivamente quasi nessuno ancora si poteva effettivamente permettere di utilizzare la versione di php 7.2, a causa dell’incompatibilità dei plugin o dei temi installati nel sito web.

Hosting con php 7.2: come ci comportiamo noi?

In Ergonet abbiamo un approccio ben definito quando si tratta di rendere disponibile una nuova versione di php.

Innanzitutto non ci sono differenze nè commerciali nè tecniche tra chi ha acquistato un hosting 3 anni fa e chi l’ha acquistato oggi. Tutti i servizi di hosting hanno a disposizione le medesime caratteristiche tecniche e opzioni commerciali ed evolvono nello stesso modo. Non c’è un’offerta commerciale nuova e una vecchia e anche le caratteristiche tecniche viaggiano di pari passo. Per noi è una questione di rispetto, correttezza e imparzialità.

Allora perché abbiamo reso php 7.2 è disponibile solo ora? Semplice, perchè i plugin ed estensioni più utilizzati dai nostri clienti sono solo adesso pienamente compatibili con questa versione e possiamo renderla disponibile senza rischiare di creare troppe problematiche per chi decide di testarla “in anteprima”.

E tu? Sei uno dei precursori dell’utilizzo delle nuove versioni di php oppure preferisci aspettare?

Lascia il tuo commento


Leave a comment